Agricoltura 2.0: nasce il Crea Of e con gli ortaggi si guarda al futuro

Agricoltura 2.0: nasce il Crea Of e con gli ortaggi si guarda al futuro

 

Continuano le iniziative locali e nazionali per promuovere un modello di agricoltura sempre più integrato con le nuove tecnologie a disposizione attualmente, ma anche per cercare di dare un futuro concreto ai tanti giovani del nostro Paese, attraverso un settore cruciale per la nostra economia.

E’ così che a Sanremo è nata un’idea riguardante una particolare branca, ovvero quella della floricoltura in ambito alimentare: fiori come ortaggi, da coltivare e consumare. Fiori commestibili, anche questi da trattare secondo le regole della nuova agricoltura 2.0.

E’ così che nasce Crea Of che prende vita dalla fusione dei centri floricoli di Sanremo e Pescia e di quelli di orticoltura di Monsampolo del Tronto e Pontecagnano. Grazie all’accorpamento, il Crea Of può contare su 30 ricercatori, oltre a giovani assunti a tempo determinato.

Una cinquantina di specie di fiori commestibili, come petali di begonie, calendule e margheritine, sono entrate così a far parte di uno dei 4 progetti del Crea Of, mentre gli altri tre progetti riguardano la cooperazione internazionale e i mercati floricoli, come «frutta e verdura nelle scuole» e «studenti in cammino nel verde 2.0».

Insomma un’agricoltura più focalizzata sull’ambito floreale come nuova possibilità di lavoro e concretizzazione di progetti per tanti giovani italiani.

FlowerSalad