Agricoltura 2.0: in Umbria un caso d’eccellenza

Agricoltura 2.0: in Umbria un caso d’eccellenza

 

Il futuro dell’agricoltura sembra essere davvero l’innovazione tecnologica: ormai sempre più settori, dalla sanità all’industria, stanno attraversando quella che viene definita una vera e propria rivoluzione tecnologica.

Rivoluzione che sta riguardando sempre di più anche l’agricoltura, altro settore strategico e portante del nostro Paese: sempre più aziende e agricoltori, anche molto giovani, seguono con interesse e voglia di sperimentare in questo campo attraverso l’utilizzo delle più recenti tecnologie, mirate a rendere più efficace ed efficiente la produzione, semplificando i processi di controllo e distribuzione.

In Italia, in particolare, sono molte le regione dove possono essere individuati degli esempi d’eccellenza e tra questi spicca l’Umbria, patria di Agricolus.

Agricolus rappresenta davvero l’azienda esemplare per quanto riguarda l’agricoltura 2.0 e per questo rappresenterà le eccellenze italiane a Malaga, in occasione della 18esima edizione dell’Eban Annual Congress, uno dei principali eventi internazionali di Business Angels in Europa.

Un evento prestigioso dove l’azienda italiana porterà il suo case study: Agricolus, azienda giovane (è nata ufficialmente nel febbraio di quest’anno) ha utilizzato fin dall’inizio tecnologie come droni e gps diventando una delle 49 startup internazionali selezionate per presidiare al prestigioso “Global Investor Forum pitching competition”.

Agricolus porta dunque avanti il proprio progetto di agricoltura di precisione diventando un esempio per le altre aziende di settore, tanto da ricevere anche il Premio di IAG – Italian Angels for Growth.

agricolus-300x180