Agricoltura 2.0: con Agricommy la spesa agricola si fa sul web

Agricoltura 2.0: con Agricommy la spesa agricola si fa sul web

 

L’Agricoltura è sempre più 2.0: quello che nel nostro Paese è uno dei settori più avanzati e diffusi, anche tra i giovani, si sta rapidamente trasformando in un perfetto terreno di sperimentazione di tecnologie per migliorare produzione, filiera, distribuzione ed efficienza complessiva.

Dai droni ai big data, dalle stalle smart fino alla gestione dei campi attraverso app e tablet, l’agricoltura si sta velocemente trasformando cercando di venire incontro sempre di più alle esigenze dei compratori.

Adesso un nuovo passo in avanti nella vendita online dei prodotti dell’orto è stato compiuto da un’importante accordo tra Cia (Confederazione Italiana Agricoltori) e Amazon.

Il progetto si chiama “Agricommy“: si tratta di acquistare attraverso la vetrina di Amazon i prodotti dell’orto e non che più si amano, con un semplice click. L’evoluzione del Km zero, potremmo dire, è proprio questa “filiera corta web” com’è stata subito ribattezzata.

logo-agricommy-amazon-fonte-cia

Basterà collegarsi al sito Amazon per acquistare tutti i prodotti in offerta del giorno. Non solo: tra poco si aggiungerà una specie di “personal shopper” che guiderà gli utenti internet a fare il miglior acquisto in campagna al momento giusto, in base alle proprie esigenze.

Agricommy poi non è solo una grande comodità per gli acquirenti, ma anche una bella opportunità per le aziende agricole che potranno così lanciarsi in tutta sicurezza nell’export, facendo leva anche sulla multicanalità, che nel nostro Paese è in decisa crescita.